Archivi categoria: Testimonianze

Una Rosa Bianca per farsi parte della sofferenza del mondo

Ad un anno di distanza dalla morte di David Sassoli, ritroviamo ancora presente tra noi la memoria della vitalità e del suo impegno che ci accompagna insieme al ricordo del suo sorriso e alla testimonianza di chi l’ha conosciuto.
Nella sua omelia in occasione del funerale il card. Matteo Zuppi aveva sottolineato davanti all’orizzonte della vita, la possibilità di ricomprendere le beatitudini e tra queste la beatitudine di obbedire alla propria coscienza.
E nelle parole di David Sassoli in uno dei suoi ultimi interventi la consegna per cambiare lo sguardo sul mondo: “E la speranza siamo noi quando non chiudiamo gli occhi davanti a chi ha bisogno, quando non alziamo muri ai nostri confini, quando combattiamo ogni forma di ingiustizia” (David Sassoli, dicembre 2021).
Continua la lettura di Una Rosa Bianca per farsi parte della sofferenza del mondo

La sindrome della tana e il profumo della Rosa

di Giovanni Colombo

Molte associazioni stanno chiudendo i battenti. La riduzione dei soci, che era già in corso, ha avuto un’accelerazione negli ultimi tempi. Il Covid, con il distanziamento fisico – che è stato, al di là dei nominalismi dell’OMS, un distanziamento sociale -, e la guerra in Ucraina – con la paura dell’escalation – ha spinto tutti, chi più chi meno, a cercare rifugio nelle mura domestiche. ” Ho assestato la tana e pare riuscita bene”. Così inizia l’ultimo racconto, espressamente intitolato La tana, di quel stupefacente scrittore di nome Kafka, finissimo conoscitore dell’animo umano. Questo suo racconto, a mio avviso, interpreta bene quel che ci sta succedendo.  Il protagonista-talpa si è costruito una dimora sotterranea, scavando cunicoli labirintici, puntellandoli con cura, prevedendo uscite di sicurezza e spazi per le provviste. Dalla tana si allontana soltanto per rifornirsi di cibo, quanto basta ad una modesta sussistenza.

Continua la lettura di La sindrome della tana e il profumo della Rosa

Agitu, un dono per noi tutti

Agitu Ideo Gudeta (Foto giornale “Trentino”)

L’articolo di Vincenzo Passerini su Agitu Ideo Gudeta pubblicato sul quotidiano “Trentino” giovedì 31 dicembre 2020.

Agitu è stata un dono dell’Africa al Trentino. Meraviglioso. Uno di quei doni che i razzisti, resi ciechi dalla loro mediocrità, sono incapaci di vedere.

Un vero talento Agitu Ideo Gudeta. Cultura, competenza, lavoro, imprenditorialità, creatività, tenacia, cordialità.

Una morte crudele e ingiusta ha posto fine a tutto questo. Avrebbe compiuto fra poco 43 anni. Un dono che ci mancherà.

Continua la lettura di Agitu, un dono per noi tutti