TRACCE NELLA NEBBIA

Cento storie di Testimoni

Tracce nella nebbia. Cento storie di Testimoni 
di Vincenzo Passerini (edizioni ViTrenD)

“I testimoni fanno vedere quello che non vediamo”

Dalla Prefazione di Marco Damilano, direttore de «L’Espresso», al libro di Vincenzo Passerini

“Sono tracce nella nebbia, sono impronte nel deserto, sono segnali nel buio, ti mostrano la strada che loro hanno percorso per primi, spesso cercandola da soli, guidati dalla loro coscienza nel momento di dire un sì o un no, animati dalla passione per la vita.

I testimoni sono prima di tutto questo. Fanno vedere quello che non vediamo. «Il dovere fondamentale di chi vuole passare all’azione è quello di mostrare all’opinione pubblica ciò che essa non vuole vedere», ripeteva l’Abbé Pierre.

Sono maestri che insegnano senza volerlo, con il gesto di un momento o l’impegno di una vita, come disse il papa Paolo VI parlando ai laici cattolici il 2 ottobre 1974: «L’uomo contemporaneo ascolta più volentieri i testimoni che i maestri, o se ascolta i maestri lo fa perché sono dei testimoni».

(…)

Questa serie di testimoni è stata pensata da Vincenzo Passerini sulle pagine del “Trentino”, per accompagnare i lettori in un momento oscuro, nella primavera 2020, nei giorni più inquieti del covid e del lockdown.

Sono scarne biografie, di donne e di uomini, di ogni continente, del secolo scorso e dei nostri giorni.

Per la recensione completa si rimanda al blog Itlodeo.info