Archivi categoria: Senza categoria

Passare la mano. Un ricordo di Paola Gaiotti De Biase

Il  26 agosto 2022 Paola avrebbe compiuto 95 anni: nata a Napoli nel 1927, si è spenta a Roma il 13 luglio. Impossibile condensare in qualche riga la biografia umana e politica di questa donna del “Novecento incompiuto”, quasi un secolo di vita, quel secolo breve da lei non solo studiato, ma vissuto intensamente.

Nel 2010 decise di narrare la sua storia nel libro “Passare la mano. Memorie di una donna dal Novecento incompiuto”( Ed.Viella, Roma).

Continua la lettura di Passare la mano. Un ricordo di Paola Gaiotti De Biase

L’impegno di Paola Gaiotti

Ci ha lasciato, prossima ai 95 anni, Paola Gaiotti De Biase, figura di spicco del cattolicesmo democratico e del movimento delle donne.

La Rosa Bianca ricorda, con gratitudine, l’appassionato e lucido impegno politico, culturale e religioso, nelle Istituzioni nazionali ed europee, nei movimenti femminili, nell’associazionismo cattolico di sinistra, nella Chiesa italiana.

Grazie al blog Itlodeo.info, raccogliamo una biografia e le testimonianze raccolte da Vincenzo Passerini.

È stata una militante e studiosa del movimento femminile cattolico e dei movimenti delle donne, presidente della Lega democratica, parlamentare europeo e deputata al Parlamento italiano.

Una biografia politica, la sua, che riassume in maniera esemplare tante battaglie, speranze, progetti, travagli, successi, fallimenti, nuove speranze dei cattolici democratici e delle donne nell’Italia del secondo Novecento e dei primi decenni del Duemila.

Continua la lettura di L’impegno di Paola Gaiotti

Ricordando David Sassoli, il suo impegno nella Rosa Bianca e per i migranti

di Vincenzo Passerini

Un saluto cordiale a tutte le persone presenti. Grazie per la vostra presenza.

L’intervento si è tenuto nel corso della presentazione de “L’archivio politico di Vincenzo Passerini: 40 anni di impegno civile e politico” del 28 aprile 2022, a Rovereto (Tn), presso la biblioteca “G. Tartarotti”.

Saluto e ringrazio di cuore la vicesindaca del Comune di Rovereto, Giulia Robol, per aver voluto presiedere questo incontro e per le sue parole. Sono davvero grato al Comune di Rovereto e alla Biblioteca Civica “G. Tartarotti” per aver accolto e inventariato, con cura e solerzia, l’archivio.

Continua la lettura di Ricordando David Sassoli, il suo impegno nella Rosa Bianca e per i migranti

Il sindaco di Palermo Leoluca Orlando ringrazia la città.

Pubblichiamo il messaggio di ringraziamento del Sindaco Leoluca Orlando alle cittadine e ai cittadini di Palermo. La sua passione e il suo impegno ad un cambiamento culturale profondo, alla lotta contro la mafia, all’inclusione, ponte tra i popoli, ha caratterizzato il percorso di questi anni nel governo della città.

MISSIONE COMPIUTA. DA COMPLETARE.

“Ringrazio tutti i palermitani e le palermitane per quello che mi hanno dato in questi anni. Per il loro amore, per le loro critiche che sono state fondamentale strumento di crescita. A chi molto è dato molto viene chiesto e io ho cercato di dare molto avendo ricevuto molto dai palermitani e dalle palermitane. Grazie per il coraggio civile dimostrato contro il sistema di potere politico-affaristico-mafioso che ha governato questa città, grazie per la vostra capacità di indignarvi, grazie per essere stati espressione del cambiamento. A tutti voi mi rivolgo: continuate, continuiamo ad amare questa nostra città”.

Continua la lettura di Il sindaco di Palermo Leoluca Orlando ringrazia la città.

Una strada per David Sassoli

Una strada vicino all’Università Europea tra Firenze e Fiesole porta ora il nome di David Sassoli.

La forza della vita è straordinaria ed è questo quello che dobbiamo trasmettere ai giovani di oggi affinché siano in grado di compiere le scelte con responsabilità e coscienza”. (David Sassoli, 9 ottobre 2020)

Una testimonianza importante per custodire la speranza di un futuro comune che ci ha trasmesso anche nel suo intervento di insediamento quale presidente del Parlamento Europeo , per un’Europa che non è un “incidente della storia”.

La nostra storia è scritta sul dolore, sul desiderio di libertà di Sophie e Hans Scholl, sull’ansia di giustizia degli eroi del Ghetto di Varsavia, sulle primavere represse con i carri armati nei nostri paesi dell’Est, sul desiderio di fraternità che ritroviamo ogni qual volta la coscienza morale impone di non rinunciare alla propria umanità e l’obbedienza non può considerarsi virtù”. (David Sassoli, 3 luglio 2019)

Il canto per la libertà di Sophie Scholl

IL CANTO PER LA LIBERTÀ DI SOPHIE SCHOLL, LA RAGAZZA DELLA ROSA BIANCA

di Rita Bonfiglio

Veramente sentito ed emozionante, per la particolare narrazione fra storia e vita, e gli interventi musicali, l’incontro del 6 maggio scorso, Il canto per la libertà di Sophie Scholl, la ragazza della Rosa Bianca. Vittoria Cova, socia promotrice, con la Bibliomediateca, dell’evento, ci ha condotto, insieme alla relatrice, Grazia Villa e alla pianista jazz Eugenia Canale, sulle tracce di vita e pensiero di Sophie Scholl (nel 2021 il centenario della sua nascita, 9 maggio 1921). Creando un’atmosfera intensa e partecipe e non solo informativa dei fatti storici.

Grazia Villa, avvocata di Como, femminista, si muove da sempre per i diritti delle donne, fa formazione nelle scuole, fa parte dell’Osservatorio interreligioso sulla violenza contro le donne, già presidente della Rosa Bianca italiana, ne ha seguito dall’inizio le vicende.

Continua la lettura di Il canto per la libertà di Sophie Scholl

Grazie Prof. Valerio Onida

«La libertà è scegliere quello che risponde alle mie profonde convinzioni su ciò che è bene e giusto e la libertà a cui ci invitava don Giovanni Barbareschi non è solo uno spazio per l’individuo che si muove libero da vincoli esterni, ma un bene comune che si deve realizzare anche nella comunità.La storia di don Giovanni è quella di un uomo che non solo ha saputo fare le sue scelte anche in tempi difficili di agire e di combattere per la libertà degli altri, per la libertà di tutti anche quando si deve sacrificare la propria libertà nella Resistenza».

Custodendo con estrema gratitudine il suo impegno, i suoi insegnamenti per l’agire politico e per promuovere valori e diritti sanciti nella Costituzione, ricordiamo l’amicizia del prof. Valerio Onida raccogliamo una sua riflessione che ci ha consegnato lo scorso 11 febbraio nel centenario dalla nascita di don Giovanni Barbareschi, una chiamata a libertà che lo ha accompagnato nel suo percorso.

https://www.facebook.com/assrosabianca/videos/1063161030945381/

Lettera a papa Francesco: mandi la Merkel

La lettera, che ha raccolto diverse firme – tra cui quelle dei due nuovi presidenti della Rosa Bianca – è stata consegnata in Vaticano il 2 maggio

Santità, Papa e Pastore, Padre nostro Francesco o come ognuno preferisce chiamarla,

desideriamo esprimerle la nostra angoscia per la cattiva e letale forma di convivenza che si sta stabilendo a livello globale, contro le speranze di un mondo più prospero e sicuro che erano nate sul finire del secolo scorso. Metà di quel secolo lo abbiamo vissuto col terrore della bomba atomica e delle sue ulteriori degenerazioni, ma se il terrore era un cattivo sentimento il suo effetto positivo è stato di prevenire e impedire una guerra nucleare, essendo diventata cultura comune la novità enunciata dal suo predecessore Giovanni XXIII che la guerra stessa, per questa ragione, fosse diventata del tutto irragionevole. Tuttavia la ragione non è l’unico movente dell’agire umano, e talvolta fallisce o può essere tradita, sicché oggi quell’impedimento alla guerra, e tanto più alla guerra totale, sembra  non più cogente e affidabile.

Continua la lettura di Lettera a papa Francesco: mandi la Merkel

Un’Assemblea per IL ritorno dei volti

Milano, 25 aprile 2022: data e luogo simbolici per la convocazione dell’Assemblea della Rosa Bianca. Dopo due anni di incontri svoltisi prevalentemente a distanza, ritrovarsi in presenza per festeggiare la Liberazione e dare un nuovo impulso all’associazione è stato emozionante. Tornano i volti, si abbracciano i corpi. E i volti degli amici riempiono la vita, come ci ha ricordato Paolo Pizzichini.

La vita delle associazioni è come quella delle persone: prima si corre in modo frenetico e poi ci si ferma per riprendere fiato; riflettere e custodire le proprie radici è sempre necessario per ripartire. I drammi del nostro tempo, prima la pandemia e poi l’escalation bellica, interrogano profondamente gli uomini e le donne del nostro tempo; come emerso dall’assemblea, anche la Rosa Bianca vuole offrire il proprio contributo di idee al dibattito politico – culturale che oggi è troppo spesso estremizzato su posizioni non dialoganti.

Continua la lettura di Un’Assemblea per IL ritorno dei volti

Assemblea Rosa Bianca 2022

Nel corso dell’assemblea della Rosa Bianca, tenuta a Milano il 25 aprile 2022, sulla base del nuovo statuto approvato, sono stati rinnovati gli organi dell’Associazione.

Sono stati eletti

Presidenti:
Fulvio De Giorgi
Celestina Antonacci

Consiglio Direttivo:
Giovanni Lattarulo
Elisa Xausa
Vittoria Cova

Garante:
Enzo Sarpietro

Congratulazioni ai nuovi eletti e una caloroso augurio per il nuovo percorso iniziato.